AFA

L’A.F.A. è il programma di attività fisica adattata per specifiche condizioni di salute, riguarda soprattutto le persone adulte e anziane, che presentano condizioni dolorose ricorrenti e/o riduzione delle capacità funzionali da malattie pregresse . Al programma AFA si accede su suggerimento del proprio Medico.

I programmi AFA (che non rientrano fra le prestazioni sanitarie) sono promossi e coordinati dalle Aziende USL e/o dalle SdS e sono adatti a prevenire la perdita di capacità motorie attraverso il movimento svolto in un gruppo guidato da un istruttore qualificato.

Che cos’è l’Attività Fisica Adattata
Con il termine “Attività Fisica Adattata” si indica una materia interdisciplinare che comprende l’educazione fisica, le discipline sportive, la riabilitazione funzionale e le scienze motorie al servizio delle persone in difficoltà.

Lo studio e la ricerca nel campo delle A.F.A. dimostrano, infatti, che la pratica di attività fisiche porta ad un miglioramento in tutte aree funzionali: motoria, psicologica, sociale, affettiva. Attraverso lo sviluppo e l’ottimizzazione delle capacità residue del soggetto disabile si arriva ad un incremento del grado di mobilità e autonomia personale, necessari per l’integrazione e la partecipazione alla vita sociale.

Il processo adattativo è cruciale, perché attraverso la simbiosi che si instaura tra paziente ed acqua si gioca gran parte della valenza terapeutica. Un paziente che si presenta la prima volta in una piscina terapeutica convive con una situazione di incertezza. Non sa cosa lo aspetta, magari ha paura dell’acqua, non conosce il terapista e neppure l’ambiente.

L’adattamento al nuovo ambiente, tramite un percorso unico e personale, conferisce al paziente la capacità di saper stare in acqua ed un corretto assetto acquatico sintomo di una raggiunta e matura acquaticità che, per molte persone, già sancisce il passaggio da una condizione di malessere ad una di benessere.